FCC SALIENT ARMS SAI AR15 GRY Training Weapon

Sono sempre stato un grande fan della Salient Arms da quando l’azienda statunitense fece il suo debutto sul mercato, il motivo? Un design moderno ed accattivante e soluzioni tecniche all’avanguardia che in breve tempo hanno decretato un notevole successo per questa custom house di Las Vegas tanto da finire dentro una delle recenti produzioni cinematografiche di Hollywood (13 hours : the secret soldier of Benghazi).

Una licenza prestigiosa quella del marchio SAI finita presto nella mani di uno dei più grossi retailer airsoft: Evike, che per l’occasione ha fondato EMG International (Evike Manufacturing Group), brand con il quale l’azienda americana propone una linea di repliche custom e di accessori basata su prodotti con licenze ufficiali (Knight’s Armament, Salient Arms, Sharps  Bros, Smith & Wesson, Falkor Defense). Delle varie produzioni il Salient Arms il SAI AR15 Gry è sicuramente uno dei modelli che ha esercitato più fascino sull’immaginario collettivo degli appassionati grazie a delle linee moderne e sopratutto per via del suo caratteristico Jail Brake (un compensatore integrato nel rail, la cui funzione è diminuire il rinculo e il rilevamento dell’arma, removibile in meno di due secondi qual’ ora si presenti la necessità di utilizzare un soppressore di suono).

La replica di questo piccolo gioello su base AR è proposta in differenti versioni : AEG (diversi  modelli che si differenziano per il tipo di meccanica adottata,  si va da meccaniche custom di buon livello a versioni con meccaniche decisamente più povere), H.P.A  (con a bordo Polarstar o Wolferine Inferno), GBB (meccanica su base G&P) e T.W (componeti esterni prodotti da G&P e meccanica a cura di FCC), parlando in soldoni la versione Training Weapon risulta essere la più cara del lotto, meccanica e relativo costo a parte le differenze si concentrano su una serie di soluzioni estetiche e per l’utilizzo di diversi materiali:

  • Receiver e frontale\jailbrake sono realizzati in alluminio e ottenuti mediante lavorazione CNC questo consente di avere un notevole risparmio di peso rispetto ai normali modelli di SAI AR15 Gry dotati di comuni receiver e frontali in zama\alluminio stampati (alcuni modelli di SAI AR15 HPA sono dotati del solo receiver CNC).

  • magazine release, bolt catch, selettori sono realizzati in alluminio e replicano il modello esatto SAI (sulla altre versioni sono dei comuni colt standard).

  • la replica è dotata di finitura integrale in Grey Cerakote Finish.

Fortuna vuole che mi è “toccato” assemblare una di queste Training Weapon e ho potuto dare cosi un occhiata più in profondità a un replica che avevo potuto imbracciare solo per pochi minuti durante l’Iwa, troppo pochi per fare una corretta valutazione se non sul piano meramente estetico. 

La meccanica di questa Training Weapon si basa su un gear box torque FCC ambidestro asservita da elettronica di seconda generazione (con burst 3 colpi selezionabile), motore FCC 3.5,Cilynder unit con molla m100  e per finire inner barrel \hop up unit in alluminio con ghiera di regolazione. La replica offre un elevata reattività in semi auto mentre in full auto il rof si attesta sui 20 bb\s impiegando 11,1 tranquille (da 1000 a 1200 mha, 20c di scarica massima).

La versione da noi assemblata è il modello SBR con canna da 12″, realizato in scala 1.1 (feature possibile solo su Gas Blow Back e Training Weapon) il SAI AR15 Gry ha un impatto notevole e si pone tra le più belle repliche in commercio per fedeltà alla controparte in 5.56 mm.

Sul questo modello sono stati installati una grip PTS FORTIS Shift vertical grip M-LOK , offset mount e torcia M300 night evolution, calciatura PTS EPS-C mentre come sistemi di mira un Holosun HS515C abbinato a un Aptial Holosun LS221G dotato sia di visible laser verde che IR per utilizzo con NVG device.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *