Poseidon ZERO Anti-icer Nozzle KIT

Finalmente, dopo mesi di sviluppo e test Poseidon Airsoft ha lanciato sul mercato i nuovi loading nozzle dedicati alle piattaforme AR, SCAR e Kac PDW WE. La giovane azienda taiwanese è riuscita in breve tempo a distinguersi dalla massa grazie a una serie di componenti dedicati all’upgrade delle pistole Marui, WE e VFC di notevole qualità che hanno consentito a Poseidon di raggiungere in fretta una discreta fama tra gli appassionati delle gas blow back.

Viste le ottime premesse date dai risultati ottenuti sulle pistole in molti attendevano che l’azienda si mettesse al lavoro sulle repliche a canna lunga e così, per fortuna, è stato. Poseidon ha iniziato a lavorare sui loading nozzle alla fine dell’estate 2017 investendo nel progetto oltre 10 mesi di lavoro ed oggi abbiamo finalmente tra le mani il risultato : il Poseidon ZERO anti-icer nozzle Kit.

Il loading nozzle viene prodotto in tre diverse versioni:

  • Poseidon ZERO 1 dedicato alle piattaforme M4 / M16 / T91 / H&K416 / ACR WE

La dedizione con cui Poseidon realizza i suoi prodotti si percepisce immediatamente quando  si prende in mano il loading nozzle: la qualità dei materiali impiegati e la precisione nell’assemblaggio è avanti anni luce rispetto ai suoi diretti concorrenti in questo segmento di mercato. 

Il loading nozzl in fibre di nylon con un alto coefficiente di resistenza è realizzato a corpo unico (non diviso a metà come accade sia sui nozzle WE che sui vari Angry Gun, Ratech ecc.). Questo aumenta sia la resistenza agli impatti sia i fenomeni di deformazione del corpo tipici dei nozzle in due pezzi.

Sia la corona del nozzle (per la serie AR) che gli spingipallino (su tutte le serie) hanno dimensioni maggiori dello standard WE per aumentare la resistenza allo stress meccanico (notoriamente questi sono  i punti deboli del nozzle in plastica).

La parte posteriore del nozzle è realizzata in alluminio, anche in questo caso si tratta di una scelta lungimirante in quanto è la parte che assorbe il maggior impatto nella fase di fuoco garantendo un’elevatà resistenza e durata nel tempo. La soluzione di utilizzare un corpo in polimero con un innesto in alluminio permette di avere un notevole risparmio sul peso totale del nozzle e di conseguenza una maggior velocità nel ciclo di fuoco, ma al contempo ottenere una maggiore solidità strutturale.

All’interno del nozzle troviamo una Ice Pick Valve Poseidon dello stesso tipo impiegato sulle pistole. La particolarità di questa valvola è la capacità di limitare il fenomeno di Cooldown: da sempre il nemico numero uno delle repliche a gas. L’Ice Pick valve consente alla replica di lavorare con efficacia a temperature normalmente poco indicate per le repliche a gas (5° C) oltre all’essere sempre performante alle normali temperature di utilizzo.

Osservando il nozzle potete notare che nella parte posteriore non vi è nessun OR come accade di norma su tutti i loading nozzle, al suo posto troviamo due dischi di plastica (identici se non per dimensioni maggiori a quelli impiegati dagli Ice Breaker sulle pistole). Questo permette di avere un maggior rapporto di compressione del gas all’interno del carrier e quindi ottenere un ciclo di fuoco più costante unito a un minor consumo di gas.

L’installazione è semplice se si ha un minimo di confidenza con le meccaniche Gbb (nel caso non fosse così è consigliabile rivolgersi a dei professionisti).

  • (1) per prima cosa rimuovere dal bolt carrier il loading nozzle originale (smontando carrier guide, i due nozzle guide e il pin che vincola la molla del nozzle al carrier).

  • (2) verificare che la parte interna del bolt carrier dove è alloggiato il nozzle sia pulita e il nozzle scorra senza fatica, in caso non sia cosi procedere alla pulizia/rettifica della parte interna del carrier.

  • (3) lubrificare con olio siliconico spray sia il loading nozzle che la parte interna del bolt carrier.

Consigli 

Per ottenere le massime prestazioni dal loading nozzle Poseidon ZERO è necessario un periodo di rodaggio ed utilizzare un buon gas (Airsoft Surgeon, VFC, Ballistol, etc). Va tenuto in considerazione che come spesso capita quando si parla di componenti meccanici nel mondo dell’airsoft le tolleranze spesso cambiano da un lotto di produzione ad un altro (nel caso dei bolt carrier WE si parla di decimi di mm). Per questo può capitare di montare il nozzle su bolt carrier dove lo scorrimento risulta essere perfetto e privo di frizione e casi in cui invece il nozzle non scorra con la dovuta fluidità. I dischi presenti sul nozzle forzano troppo contro le pareti interne del bolt carrier, solitamente si tratta di pochi decimi di mm e con l’utilizzo il fenomeno scompare consentendo al carrier e al nozzle di effettuare cicli puliti e privi di rallentamenti.  Il consiglio pertanto è di sparare i primi 10 / 20 caricatori esclusivamente in semi auto e solo successivamente utilizzare il full auto senza incappare in spiacevoli inconvenienti. Sempre nella fase di rodaggio va lubrificato spesso il gas route dei caricatori usando l’olio siliconico per favorire sia lo scorrimento sia il perfetto posizionamento del nozzle sopra di esso.

Da oggi potete trovare i nuovi Poseidon ZERO anti-icer nozzle kit sul nostro store :

http://emperionstore.com/catalogsearch/result/?q=poseidon+anti+icer

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *